Calcio Genoa
Sito appartenente al Network
Cerca
Close this search box.

Coda a secco di gol, ma Gila crede in lui

genoa reggina

È dalla gara contro il Como che l’attaccante non trova la via della rete, ma il tecnico lo rassicura e gli dice di lavorare per la squadra

Con la sfida tra Ascoli e Genoa nella quale si sono viste le due compagini uscire dal campo con il risultato di 0-0, è aumentato a 4 il numero di partite nelle quali Massimo Coda non ha gonfiato la rete: una condizione di stress importante per il bomber rossoblù che mai aveva avuto un digiuno tanto lungo e che sicuramente può aver inciso sulla freddezza sotto porta nel finale di primo tempo della gara al Del Duca, quando si è fatto ipnotizzare dall’estremo difensore piceno e ha scelto l’egoismo tipico dell’attaccante al servire un cioccolatino solo da scartare per il tutto solo Gudmudsson. Come ricorda Il Secolo XIX, l’attaccante non segna dalla partita contro il Como. In quell’occasione aveva realizzato il gol su rigore, mentre per una rete su azione bisogna tornare indietro fino alla sfida in trasferta contro la Ternana (22 ottobre).

Sebbene il periodo poco positivo, Coda potrà far affidamento ai consigli di mister Gilardino. “Ho parlato con Massimo in modo semplice” dice il tecnico “Basterà una scintilla. Ma per il momento deve pensare a lavorare per la squadra e non focalizzarsi sul gol. Abbiamo massima fiducia in lui”.

Subscribe
Notificami
guest

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Articoli correlati

costacurta
Dichiarazioni ambigue di Billy Costacurta nei confronti dei tecnici emergenti De Rossi e Gilardino: "Presto...
vasquez
Da valutare le condizioni di Vasquez, uscito per Vogliacco a inizio secondo tempo nella sfida...
genoa
Nel post partita di ieri Ruslan Malinovskyi ha indossato la bandiera dell’Ucraina...

Dal Network

  Il mondo del calcio si appresta a introdurre un cambiamento regolamentare di potenziale portata...

  E’ calato il sipario sulla sessione invernale di calciomercato. Dopo le 20:00 di ieri,...

  Quasi 48 anni dopo il trionfo di Adriano Panatta nel Roland Garros nel 1976,...