Calcio Genoa
Sito appartenente al Network
Cerca
Close this search box.

Tra Genoa e Portanova il clima è sempre più freddo

portanova

Il centrocampista rossoblù non è stato convocato nelle ultime due gare del Grifone e non ha partecipato al pranzo di Natale

Il rapporto tra Manolo Portanova e il Genoa è sempre più incrinato. Dapprima il centrocampista rossoblù è stato escluso dai convocabili per le sfide contro Sudtirol e Ascoli, poi non ha presenziato al pranzo di Natale della società organizzato sulla Msc ‘Bellissima’. Quello che interessa il calciatore è un argomento di incredibile delicatezza, a causa del quale il club uscirà danneggiato qualunque sia la sentenza definitiva. Per via della forte reazione dell’opinione pubblica, sebbene non sia uscita una comunicazione ufficiale, la scelta della dirigenza è stata quella di non far giocare Portanova, ma allo stesso tempo non può mettere fuori rosa qualcuno che, fino a definitiva condanna, è ancora innocente in termini di legge.

“Il caso di violenza sessuale che ha colpito Portanova è di una complessità non indifferente”. Afferma il presidente di Lega Serie B, Mauro Balata in soccorso del club rossoblù. “Il Genoa è parte lesa di una vicenda totalmente estranea all’attività che esso svolge. La nostra costituzione affema il principio per cui un imputato è considerato innocente fino a condanna definitiva. Siamo davanti ad un reato grave, ma ha comunque diritto ad altri due gradi di giudizio”.

In ogni caso non ci vorrà molto prima che arrivi la sentenza definitiva. Portanova ha scelto il rito abbreviato, perciò il tutto si risolverà  a breve, anche se sicuramente non avrà modo di prendere parte agli ultimi due impegni di campionato contro Frosinone e Bari. Intanto suo padre, l’ex capitano rossoblù Daniele, lo supporta e resta vicino: “Figlio mio, nutriti delle cattiverie. Sempre al tuo fianco, l’innocenza non si paga”.

La situazione in casa Genoa è quella di due parti che non si vogliono lasciare, ma nessuna ha l’intenzione di fare la prima mossa. Portanova si dichiara innocente, il club temporeggia nel dare una risposta definitiva. Gilardino intanto ha anche da pensare ai prossimi impegni prima del giro di boa. L’ex campione del mondo ha avuto la fiducia da parte del club fino alla fine del girone d’andata (fondamentali per la decisione i 4 punti presi in 2 partite e il principio di cambiamento di trend da parte di una squadra alla deriva), ma deve ritrovare alcuni elementi che non stanno lavorando a pieno ritmo come ci si aspetterebbe. Tra tutti Massimo Coda, cui il tecnico ha già rivolto le sue parole di supporto dicendo di non impuntarsi sul gol, ma di lavorare per i compagni. C’è poi la lacuna a sinistra, per la quale il club ha messo gli occhi sul terzino dell’Empoli Liberato Cacace. Oltre a lui serviranno delle importanti mosse di mercato. La squadra c’è, ma ha bisogno di forze fresche per colmare i buchi che ne minano le prestazioni.

Subscribe
Notificami
guest

7 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Commento da Facebook
Commento da Facebook
1 anno fa

Certo siamo in Inverno!

Commento da Facebook
Commento da Facebook
1 anno fa

Chi Sbaglia…PAAAAGAAAA!!!!!! E STOP!!!!

Commento da Facebook
Commento da Facebook
1 anno fa

Purtroppo chi sbaglia paga

Commento da Facebook
Commento da Facebook
1 anno fa

nella vita si fanno delle scelte,bisogna accettarne le conseguenze tutto lì.

Commento da Facebook
Commento da Facebook
1 anno fa

Lo credo siamo a 6 gradi 🥶🥶🥶

Commento da Facebook
Commento da Facebook
1 anno fa

Penso che ci siano regole da rispettare da ambo alle parti , poi certo deve esserci un supporto psicologico da parte della Società e non un abbandono .

Commento da Facebook
Commento da Facebook
1 anno fa

Era inevitabile.

Articoli correlati

GENOA-UDINESE PAGELLE - Le pagelle della nostra redazione ai giocatori in maglia rossoblu nella vittoria contro...
lucca
Il collega di Udine Stefano Rizzi ci presenta il prossimo avversario del Genoa di mister...
genoa udinese
GENOA-UDINESE PROBABILI FORMAZIONI - Il Genoa di Gilardino torna a giocare al Ferraris in una...

Dal Network

  Il mondo del calcio si appresta a introdurre un cambiamento regolamentare di potenziale portata...

  E’ calato il sipario sulla sessione invernale di calciomercato. Dopo le 20:00 di ieri,...

  Quasi 48 anni dopo il trionfo di Adriano Panatta nel Roland Garros nel 1976,...