Calcio Genoa
Sito appartenente al Network
Cerca
Close this search box.

Con Salcedo e Dragus si arricchisce la trequarti del Genoa

Boci

Mister Gilardino deve ora capire come sfruttare al meglio la folta schiera di fantasisti su cui può fare affidamento adesso

Dopo il pareggio maturato contro il Pisa, Gilardino ha capito di dover fare valutazioni e riflessioni su come sfruttare nel miglior modo possibile una rosa che, con l’arrivo di Dragus e Salcedo, si è arricchita nella trequarti. Come ricorda Il Secolo XIX, il tecnico rossoblù aveva affermato come “I due nuovi innesti hanno caratteristiche simili a Gudmundsson e Aramu, quindi toccherà a noi creare i presupposti per giocare e andare a riempire l’area avversaria”. Con il mercato di gennaio ormai quasi al suo termine, il Grifone si ritrova con un attacco composto da Coda, Puscas, Dragus, Salcedo, Yalcin, Aramu e Gudmundsson. Più Ekuban che al momento è ancora indisponibile per via dell’infortunio, ma sta recuperando velocemente. Questa varietà gli garantisce la possibilità di cambiare modulo a gara in corso a seconda delle evenienze.

Il 3-5-2 usato nel primo tempo contro il Pisa sembrerebbe essere il modulo prediletto dell’allenatore, vista la forte solidità difensiva che gli garantisce oltre alla fluidità di manovra nelle costruzioni dal basso. Dunque i possibili cambi a gara avviata sarebbero il 3-4-1-2 visto contro i toscani o il 3-4-2-1. Il mercato chiude domani e non sono previsti affari di spessore oltre ai possibili acquisti dell’ultimo minuto, ma c’è da risolvere il problema legato a Semper. Il portiere ormai non gioca più e non è felice. Per questo ha chiesto il trasferimento, anche se al momento offerte concrete non sono ancora arrivate. In caso di partenza, il Genoa opterebbe per Leali dell’Ascoli. Sulla corsia di sinistra si pensa a Quagliata della Cremonese, mentre si è raffreddata la pista Frabotta che ieri ha giocato titolare con il Frosinone.

Subscribe
Notificami
guest

2 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Commento da Facebook
Commento da Facebook
1 anno fa

Vediamo però se le punte sono idonee a buttare palloni dentro. Finora non sono state molto prolifiche, anche perché non sempre servite come si deve.

Commento da Facebook
Commento da Facebook
1 anno fa

Il primo effetto ,fortunatamente , sarà non vedere più Yalcin in campo .
Il secondo , spero , dare una scossa ad Aramu , sempre deludente.
Il terzo rendere Albert più motivato , ogni tanto sembra estraniarsi.

Articoli correlati

rigoni
RIGONI - In esclusiva per CalcioGenoa.it, l'ex centrocampista rossoblu Marco Rigoni ricorda il match vinto...
genoa lazio probabili formazioni
GENOA-LAZIO PROBABILI FORMAZIONI - A soli quattro giorni di distanza dall'ultimo impegno torna in campo il...
genoa
Amarcord: 125 anni fa, nel 1899, il secondo scudetto consecutivo per il Genoa, che batte l'Internazionale Torino ...

Dal Network

  Joe Barone non ce l’ha fatta. Dopo il malore che lo ha colpito domenica pomeriggio,...

  Il mondo del calcio si appresta a introdurre un cambiamento regolamentare di potenziale portata...