Calcio Genoa
Sito appartenente al Network
Cerca
Close this search box.

Violenza sessuale, la ragazza avrebbe colpito Portanova prima di arrendersi

Sono uscite le motivazioni della condanna a 6 anni di carcere per il centrocampista: “Dissenso inequivocabile”

Il 6 dicembre scorso, Manolo Portanova è stato condannato a 6 anni di carcere in seguito all’accusa di violenza sessuale di gruppo ai danni di studentessa romana. Secondo le testimonianze, con lui ci sarebbero stati anche lo zio Alessio Langella, l’amico Alessandro Cappiello e il fratello minore del centrocampista, il cui processo è stato affidato al Tribunale dei minori di Firenze in quanto ancora minorenne al momento dei fatti (30 maggio 2021).

Secondo quanto riportato da Il Corriere della Sera, le violenze durarono tra i 40 e 60 minuti e in quel lasso di tempo la ragazza “fu colpita con schiaffi, e riportò lesioni in termini di malattia organica e psichica”. Nelle motivazioni, la giudice di Siena Ilaria Cornetti stigmatizza il comportamento degli accusati al di là della gravità dei fatti. Secondo quanto riportato, lo stupro “ha avuto termine verosimilmente per le proteste” fatte da un’altra ragazza e per l’ingresso nella stanza di un altro ragazzo. Non di certo, sottolinea il magistrato, “non per una resipiscenza dei quattro giovani”.

La ragazza non aveva mostrato alcuna intenzione di dare il proprio consenso all’atto né all’inizio, né alla fine del rapporto con i quattro ragazzi tra cui anche Portanova, ma sarebbe stata bloccata con le braccia e abusata. La vittima afferma di aver tentato di reagire colpendo “Manolo Portanova sulla pancia”, ma di essersi poi arresa. Secondo la giudice, dunque “elementi concordi depongono per una rilevante gravità del fatto ed ostano al riconoscimento delle circostanze attenuanti generiche, non potendo esse giustificarsi esclusivamente sulla base di età, “incensuratezza” e manifestata comprensione della sofferenza della persona offesa”.

Alla lettura della sentenza, la ragazza ha ringraziato avocati, medici e tutti coloro che l’hanno aiutata, augurando agli imputati che la condanna serva loro di lezione. La difesa di Portanova, sostenuta dall’avvocato Gabriele Bordoni, ha sempre sostenuto che il suo assistito non avesse mai avuto la percezione che la ragazza non fosse stata consenziente. “Lei stessa aveva scritto alle amiche dicendo di aver avuto la forza di esprimere il suo dissenso” afferma il legale.

Subscribe
Notificami
guest

1 Comment
Inline Feedbacks
View all comments
trackback

[…] Tutte le motivazioni che hanno portato alla condanna di Portanova… […]

Articoli correlati

vasquez
Vasquez era un esubero in estate, ora è una colonna portante del Genoa di Alberto...
gudmundsson
Il match di oggi tra Genoa e Napoli è terminato uno a uno, entrambe le...
NAPOLI-GENOA PAGELLE - Le pagelle della nostra redazione ai calciatori del Genoa in campo contro il...

Dal Network

  Il mondo del calcio si appresta a introdurre un cambiamento regolamentare di potenziale portata...

  E’ calato il sipario sulla sessione invernale di calciomercato. Dopo le 20:00 di ieri,...

  Quasi 48 anni dopo il trionfo di Adriano Panatta nel Roland Garros nel 1976,...