Calcio Genoa
Sito appartenente al Network
Cerca
Close this search box.

Cagliari-Genoa 2-1: stavolta non basta Gudmundsson

Un Genoa troppo disattento perde uno scontro salvezza importante: inutile Gudmundsson, la vince Ranieri coi cambi

cagliari genoa

Stavolta non basta un super-gol di Albert Gudmundsson al Grifone. All’Unipol Domus, Cagliari-Genoa finisce 2-1. Rete proprio dell’islandese per gli uomini di Gilardino, gol di Viola e Zappa per quelli di Ranieri, tutto nel secondo tempo. Ecco com’è andata.

Primo tempo di scacchi

Partita a scacchi fra Gilardino e Ranieri nel primo tempo. I sardi partono aggressivi e ingabbiano il Genoa nel pressing. Quando poi il ritmo si abbassa e il Grifone prova a liberare gli esterni, i padroni di casa si chiudono dietro e aspettano, comandati movimento dopo movimento dal tecnico ex Roma. Uniche note di cronaca nella prima frazione sono il gol di Luvumbo, annullato giustamente poichè viziato da un fallo su Vasquez sullo sviluppo dell’azione, e la traversa dello stesso messicano sugli sviluppi di palla inattiva.

La sfida delle panchine la vince Ranieri: cambi decisivi

La contesa non si sblocca e il tecnico del Cagliari la cambia con le sostituzioni. All’intervallo dentro Viola e Zappa. Saranno entrambi decisivi, su una fascia, quella sinistra del Genoa, che ha sofferto tanto, troppo.

Apre le marcature proprio Viola, a 3 minuti dal calcio d’inizio della ripresa. Contropiede mortifero di Oristanio, il numero 10 si sovrappone e viene servito, Dragusin è preso in mezzo, Vasquez non c’è, Viola conclude col sinistro e fulmina Martinez. Ancora Vasquez, che dopo il gol sfiorato va in tilt, è disattento pure sul secondo gol dei sardi, quando lascia libero Zappa di calciare e fare 2-1. In mezzo, il bellissimo quanto inutile gol di Gudmundsson.

Gudmundsson e Martinez: croce e delizia

Già, un gol inutile ma bellissimo, per il temporaneo 1-1 vanificato poi, come detto, da Zappa. Albert raccoglie una svirgolata di testa di Goldaniga, calcia al volo col destro disegnando una palombella morbida che muore in rete sul secondo palo. È però l’unica cosa bella della sua partita, dato che l’azione del nuovo vantaggio degli isolani nasce proprio da una palla persa dal fantasista islandese. Croce e delizia lui così come Martinez. Il portiere ex Lipsia prima fa un doppio miracolo da distanza ravvicinata in apertura di ripresa, poi si fa clamorosamente sorprendere sul primo palo da Zappa che lo fulmina. Un Genoa troppo disattento perde uno scontro salvezza importante.

 

Subscribe
Notificami
guest

7 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Commento da Facebook
Commento da Facebook
3 mesi fa

Puscas Inguardabile… !!! Meglio Fini a questo punto

Commento da Facebook
Commento da Facebook
3 mesi fa

Non abbiamo cambi forti purtroppo

Commento da Facebook
Commento da Facebook
3 mesi fa

Pietosiiiii.🤬🤮🤧😠

Commento da Facebook
Commento da Facebook
3 mesi fa

CAXXATE. Uno non è match salvezza e 2 l’arbitraggio è stato peggio dei nostri limiti nella trequarti che è inesistente, senza contare che nemmeno abbiamo una punta senza Mateo. Traduzione la trequarti è Gilardino che ha lacune, mentre le punte è la società, che ha colpe. Non ditemi che non notate mai che non chiudiamo in area le avversarie e questo non lo fanno le punte, ma il centrocampo e le mezzale (ok Albert, ma lui fa troppo anche), Ruslan cosa fa non si sa….

Commento da Facebook
Commento da Facebook
3 mesi fa

Il prestito obbligazionario bisognava farlo x un centravanti, non per il centro sportivo

Commento da Facebook
Commento da Facebook
3 mesi fa

Con tutti questi infortuni….bastaaaa 🙏❤️💙

Commento da Facebook
Commento da Facebook
3 mesi fa

Coda ritorna. Altroché quei due grammi che fanno solo danni.

Articoli correlati

vasquez
Vasquez era un esubero in estate, ora è una colonna portante del Genoa di Alberto...
gudmundsson
Il match di oggi tra Genoa e Napoli è terminato uno a uno, entrambe le...
NAPOLI-GENOA PAGELLE - Le pagelle della nostra redazione ai calciatori del Genoa in campo contro il...

Dal Network

  Il mondo del calcio si appresta a introdurre un cambiamento regolamentare di potenziale portata...

  E’ calato il sipario sulla sessione invernale di calciomercato. Dopo le 20:00 di ieri,...

  Quasi 48 anni dopo il trionfo di Adriano Panatta nel Roland Garros nel 1976,...