Resta in contatto
Sito appartenente al Network

Esclusive

ESCLUSIVA – Ornano: “Pavoletti titolare in Cagliari-Genoa? Possibile”

Cagliari

La nostra redazione ha raggiunto il collega di CalcioCasteddu, Fabio Ornano, per le ultime notizie in vista di Cagliari-Genoa

In occasione del turno infrasettimanale di Serie B, che vedrà scontrarsi Cagliari e Genoa, abbiamo intercettato ai nostri microfoni il collega di CalcioCasteddu.it Fabio Ornano. Ecco come ha presentato l’incontro in esclusiva a CalcioGenoa.it e quali notizie di formazione ci ha dato in vista della partita di mercoledì alle 20:30.

Il Cagliari recupera Lapadula dopo la squalifica, ma dispone anche di elementi offensivi come Luvumbo e Mancosu, che possono svariare su tutto il fronte offensivo. Contro il Genoa come si schiererà la squadra isolana là davanti?

Mancosu può fare il trequartista, o anche il falso centravanti. Mentre Luvumbo, ultimamente, è stato utilizzato da Ranieri come esterno largo, a Bari addirittura con compiti difensivi. Penso che mercoledì il tecnico romano potrebbe utilizzare un 4-3-1-2: uno dei due riferimenti offensivi sarà sicuramente Gianluca Lapadula, l’altro non escludo che possa essere il rientrante Pavoletti, con Mancosu a supporto, altrimenti toccherà a quest’ultimo affiancarsi a Lapadadula. Così facendo la squadra, che difficilmente riesce ad arrivare al tiro, recupererebbe un po’ di potenziale offensivo“.

A questo proposito, quali sono le condizioni di Leonardo Pavoletti? Quali sono le possibilità di vedere una coppia d’attacco di ex giocatori del Grifone?

Nel pareggio a reti bianche di Venezia, Pavoletti è rientrato dal problema alla caviglia che lo teneva fuori dalla prima di Ranieri contro il Como. Ha giocato solamente pochi minuti più recupero. Però, solitamente, Ranieri non convoca giocatori che non stanno bene. Quindi, magari, per mercoledì l’attaccante potrebbe già avere 45′ nelle gambe e il tecnico potrebbe volersi giocare questa chance dall’inizio“.

Da quando è tornato, mister Ranieri punta forte sull’apporto dei tifosi e sul fattore campo. Il Genoa, invece, in trasferta tende a soffrire più che in casa: possiamo aspettarci, quindi, un Cagliari arrembante, in grado di tenere a lungo il pallino del gioco?

Lo sappiamo, Ranieri gode di grande supporto e ammirazione sconfinata da parte del pubblico di Cagliari, e lui da solo è stato capace di invertire la rotta di un ambiente che era diventato pesante, richiamando la gente allo stadio e infondendo ottimismo. Però, c’è da tenere conto che mercoledì sera arriverà il Genoa, secondo in classifica e reduce da un ottimo risultato. In più, finora al Cagliari non è andata molto bene negli scontri diretti con le altre candidate alla promozione. Certo, in chiave Serie A i 3 punti servono come il pane e, se non li ottieni in trasferta, come è successo negli ultimi due turni, devi per forza fare di tutto per ottenerli all’Unipol Domus, anche se sarà molto difficile contro il Grifone“.

In caso di vittoria la squadra sarda si porterebbe a -6 dalla zona promozione: il passaggio diretto alla Serie A è ancora possibile per il Cagliari? O dovrebbe concentrarsi principalmente sui playoff?

Io credo che la prima linea si potrà tracciare tra un mese, a fine marzo. Da lì, credo che ci sarà già stata una prima scrematura delle squadre con certe ambizioni. Questa partita non credo sarà decisiva. Sicuramente, però, sarà un crocevia importante sia per il Cagliari, che dovrebbe provare a rosicchiare punti al Genoa, (e, soprattutto, non lasciare più punti per strada) ma anche per il Grifone, che darebbe una bella accelerata sulle inseguitrici“.

 

 

 

1 Commento
Subscribe
Notificami
guest
1 Comment
Inline Feedbacks
View all comments

Altro da Esclusive