Calcio Genoa
Sito appartenente al Network
Cerca
Close this search box.

La penna in trasferta – Lombardini (Calciofere): “Genoa, fai attenzione a Palumbo”

In occasione della sfida del Ferraris tra Genoa e Ternana, i microfoni di Calciogenoa.it hanno raggiunto il collega rossoverde

Domenica andrà in scena la sfida di Serie B tra Genoa e Ternana, gara valida per la 29a giornata di campionato nella quale si sfidano due formazioni in corsa per i rispettivi obiettivi. I rossoblù per consolidare il secondo posto, i rossoverdi per conquistare un biglietto per i play-off. Per l’occasione, i microfoni di Calciogenoa.it hanno raggiunto il collega di Calciofere.it Emanuele Lombardini. Ecco le sue dichiarazioni:

In che condizione arriva la Ternana?

“La Ternana non arriva in un buon momento. La squadra è in ripresa, ma deve fare i conti con tantissimi infortuni che stanno minando la seconda parte di stagione. Il ritorno di Lucarelli, invocato dalla piazza, ha riportato un po’ di entusiasmo, ma le vicende societarie con le sortite del presidente cominciano a stancare una fetta di tifosi, che non vede la corrispondenza fra le legittime ambizioni di serie A ed una squadra che non si è rinforzata ma addirittura indebolita. Difficile capire quanto valga in questo momento una squadra nella quale sono rimasti giocatori che Lucarelli aveva messo ai margini nella sua prima parte precedente all’esonero e sono stati ad un passo dalla cessione, (Ghiringhelli, Martella, Capanni), altri addirittura mai utilizzati (Mazzarani), altri in palese difficoltà (Falletti, Partipilo), altri rientrati da sei mesi di prestito nel quale non hanno mai giocato (Onesti)”.

Le gare in trasferta si sono rivelate un punto debole degli uomini di Lucarelli, che hanno vinto solo tre volte. La gara del Ferraris può essere la lettura di canovaccio già visto?

“La gara di Genova sarà chiave per la stagione rossoverde, anche perché proprio all’andata iniziò il declino che poi avrebbe portato all’esonero del tecnico ed alla fase-Andreazzoli. Lucarelli ha voglia di riscatto ma ha ben chiaro in testa il valore dell’avversario, quindi ovviamente anche la difficoltà del match. Una Ternana che punta ai playoff deve migliorare lo score in trasferta ed iniziare dal Ferraris darebbe ovviamente grande entusiasmo, visto il blasone dell’avversario, lo stadio straordinario e la posizione di classifica della squadra di Gilardino”.

Come ha preparato la sfida Lucarelli?

“In gran parte a porte chiuse, come sua abitudine. Per cui purtroppo sappiamo poco o niente se non che ancora una volta, avrà i giocatori contati”.

Chi sono gli uomini che i rossoblù devono tenere d’occhio?

“Falletti e Partipilo, come dicevo, sono in affanno, ma anche quelli ai quali basta una fiammata per cambiare il verso al match. Ma il vero uomo-ovunque della Ternana è Palumbo, dai cui piedi educatissimi partono tutte le azioni migliori e che spesso non disdegna di concludere in proprio”.

Quale può essere la sfida dentro la sfida?

“Puscas contro Partipilo sarà un bel duello in attacco. Se poi dovesse essere disponibile anche per uno spezzone uno fra Donnarumma e Favilli, allora sarà un duello ancora più interessante. Anche Sturaro-Di Tacchio in mezzo al campo promette bene”.

Quale può essere il probabile undici dei rossoverdi?

“Difficile capire ora quale possa essere la soluzione alle tante assenze, anche perché Lucarelli non scoprirà le carte. Senza esterni difensivi (assente anche Defendi) ma anche senza mancini, dovrà inventarsi qualcosa. Si spera nel recupero di uno fra Corrado e Martella.
Probabile che si opti per un 4-3-1-2 con Iannarilli in porta; Diakitè, Sorensen e Bogdan in mezzo, Mantovani a sinistra; in mezzo Di Tacchio, Coulibaly e Cassata; con Palumbo dietro a Falletti e Partipilo. Probabile il rientro di Capuano, dopo 4 mesi di assenza ma appunto con così tanto tempo lontano dal campo non credo possa rischiarlo dall’inizio”.

Subscribe
Notificami
guest

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Articoli correlati

Nella partita di domani, la Lazio di Igor Tudor potrebbe avere molti assenti...
Vincenzo Italiano ne chiama 26 per la sfida interna contro il Grifone...

Dal Network

  Joe Barone non ce l’ha fatta. Dopo il malore che lo ha colpito domenica pomeriggio,...

  Il mondo del calcio si appresta a introdurre un cambiamento regolamentare di potenziale portata...

Altre notizie