Calcio Genoa
Sito appartenente al Network
Cerca
Close this search box.

ESCLUSIVA, Romanelli: “Prevedo un Perugia attendista, pronto a colpire in ripartenza”

castori

In occasione della sfida del Curi tra Perugia e Genoa, abbiamo raggiunto il collega di Calciogrifo

Domenica sarà Perugia-Genoa, lotta tra due grifoni che occupano i punti opposti della classifica, ma che si presentano entrambi al Curi in emergenza e voglia di riscatto. I liguri cercano la vittoria che manca da tre giornate e darebbe la possibilità a mister Blessin di salvare la panchina; gli umbri vogliono regalare la seconda gioia casalinga stagionale ai propri tifosi e accorciare le distanze dalle altre formazioni che ora stagnano tra le sabbie mobili della zona retrocessione. Per parlare del match, i microfoni di Calciogenoa.it hanno hanno raggiunto il collega di Calciogrifo.it, Alessio Romanelli.

Al Curi si presentano due squadre agli opposti della classifica ma che stanno vivendo situazioni complicate. Il grifone ligure cerca la vittoria che manca da tre giornate, quello umbro vuole uscire dalle zone rosse. Che tipo di gara dobbiamo aspettarci?

“Sicuramente sarà un Perugia attendista, con il Genoa che farà la partita e con i biancorossi di Castori che cercheranno di far male in ripartenza. Da capire se il tecnico marchigiano riproporrà il 3-4-1-2 con Kouan sulla trequarti (come a Modena) oppure se deciderà di tornare al classico 3-5-2”.

Blessin soffre le squadre che si chiudono e concedono pochi spazi. Può essere la mossa vincente di Castori?

“Il calcio di Castori è questo, quindi sicuramente non si snaturerà. La squadra biancorossa è apparsa in crescita nelle ultime uscite, ma ora deve trovare i punti se vuole tentare la risalita”.

Il Genoa scenderà in campo con un uomo al fianco di Coda. È la mossa giusta per mettere in difficoltà la difesa biancorossa?

“Il Genoa, nonostante l’enorme potenzialità, ha segnato troppo poco ed è quindi giusto che Blessin provi una soluzione diversa. Il Perugia, allo stesso tempo, ha ritrovato compattezza difensiva nelle ultime uscite e in settimana ha recuperato Dell’Orco, perno della difesa a tre di Castori. Sarà probabilmente una partita bloccata e, come succede spesso in B, potrebbe essere sbloccata da una giocata del singolo o da un episodio”.

Si affrontano due squadre che nell’ultimo periodo hanno segnato poco. La gara sarà decisa da un episodio, oppure ci sarà la predominanza di una?

“Come detto in precedenza la partita la farà sicuramente il Genoa, ma è molto probabile che sarà un singolo episodio a decidere le sorti del match. Soprattutto il Perugia cercherà di sfruttare i calci piazzati. Finora sono mancati, ad esempio, i gol dei difensori”.

Chi potrebbe essere la sorpresa della partita?

“Christian Kouan, a Modena, è tornato sui suoi livelli. Da lui mi aspetto un’altra prestazione importante. Nel post gara del ‘Braglia’ ha detto che vuole sbloccarsi a tutti i costi, e questa potrebbe essere la partita giusta. Sul fronte genoano, invece, vedo bene Aramu, che si deve rilanciare dopo un inizio di stagione complicato. Inoltre il Genoa è la squadra con il più alto possesso palla medio (58%) nel campionato in corso, mentre il Perugia è penultimo (44%), davanti solo al Südtirol (37%)”.

Subscribe
Notificami
guest

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Articoli correlati

ESCLUSIVA GAGLIARDI- Lorenzo Gagliardi, difensore classe 2004 di proprietà del Genoa in prestito al Pontedera,...
mele
ESCLUSIVA MELE - Chiara Mele ha parlato in esclusiva ai nostri microfoni dell'ottimo rapporto che...
calvani
ESCLUSIVA CALVANI - Gabriele Calvani, difensore classe 2004 di proprietà del Genoa in prestito al...

Dal Network

  Il mondo del calcio si appresta a introdurre un cambiamento regolamentare di potenziale portata...

  E’ calato il sipario sulla sessione invernale di calciomercato. Dopo le 20:00 di ieri,...

  Quasi 48 anni dopo il trionfo di Adriano Panatta nel Roland Garros nel 1976,...